Prossimi eventi

Archivio

Musica jazz
Musica classica
Musica popolare
Concerti di Buon anno

Torna indietro

15.05.1992
Chiesa di S. Abbondio / Gentilino
..

Stefano Bragetti e Stefania Ripepi

Musica classica
..

Stefano Bragetti, flauto dolce
Stefania Ripepi
, clavicembalo



Stefano Bragetti, nato a Genova nel 1962, ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio Niccolò Paganini di La Spezia e presso la Civica Scuola di Musica di Milano, dove si è diplomato nel 1985 sotto la guida di Nina Sterno. Successivamente segue corsi di perfezionamento con Frans Brüggen, Marijke Miessen, Pedro Memelsdorff e Kess Boeke. Dal 1981 svolge attività concertistica come solista e membro di formazioni cameristiche.
Ha suonato presso importanti istituzioni e sedi concertistiche e teatrali italiane (tra cui il Teatro Carcano di Milano, il Teatro comunale di Ferrara, il Teatro comunale di Imola, il Festival di Villa Imperiale a Genova, il Teatro Chiabrera di Savona, ecc.). Dal 1984 è docente di flauto dolce presso i Corsi internazionali di musica antica di Urbino.
Attualmente è docente presso l'Accademia di musica della Svizzera italiana di Lugano. È attivo inoltre come compositore e come direttore dell'ensemble Il Proteo (gruppo specializzato nel repertorio contemporaneo) e dell'Orchestra da Camera di Verona.

 

 

Stefania Ripepi, nata a Mendrisio nel 1965, inizia giovanissima gli studi pianistici presso l'Accademia E. Bossi di Como con la prof. Nery Signorino. Studia in seguito con il pianista-compositore Jean-Jacques Hauser.
Nel 1988 si diploma brillantemente in pianoforte presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano seguita dalla prof. Olga Guerrera e dalla prof. Maria Golia di Torino e nel 1989 suona per la Gioventù Musicale Italiana.
Contemporaneamente si avvicina alla musica antica con lo studio del clavicembalo seguita dalle prof. Barbara Petrucci di Milano e Laura Bertani di Reggio Emilia; studia inoltre organo con Giorgio Benati al Conservatorio Nicolini di Piacenza. Ha tenuto numerosi concerti come solista, in formazioni cameristiche e come continuista in cori e orchestre d'archi.
Ha seguito corsi di perfezionamento a Urbino (Corsi internazionali di musica antica) e Venezia (Seminari di musica antica) con Alan Curtis, Rinaldo Alessandrini, Graziella Rivara e Lorenzo Girodo per la musica da camera. Attualmente è docente di pianoforte presso l'Accademia di musica della Svizzera italiana di Lugano.

 

 

PROGRAMMA


Girolamo Frescobaldi (1583–1643)

Canzon prima
Canzon terza
per flauto dolce soprano e basso continuo


William Byrd (1543–1623)           

Pavana
The Earle of Oxfords Marche
per clavicembalo solo


Robert Carr (sec. XVII–XVIII)

An Italian Ground
per flauto dolce contralto e basso continuo


Gottfried Finger (1660–1723)

A Ground by Mr. Finger
per flauto dolce contralto e basso continuo


Alessandro Scarlatti (1660–1725)       

Toccata settima per clavicembalo solo


Francesco Barsanti (1690–?)

Sonata II in do maggiore per flauto dolce contralto
e basso continuo
Adagio - Allegro - Largo - Presto


Händel-Babell (circa 1717)

Aria Vo' far guerra dall'opera Rinaldo
per clavicembalo solo


Antonio Vivaldi (1678–1741) – ?
Sonata VI da Il Pastor Fido
per flauto dolce contralto e basso continuo
Vivace - Fuga alla breve - Largo -
Allegro ma non presto

..

Torna indietro